vitocola.it

Condividere saperi, senza fondare poteri
0 comments

Aglianica

uva aglianico

Anche quest’anno c’è l’appuntamento per “Aglianica 2008” il festival del vino (o wine festivalaglianico del vulture.

Se siete amanti del vino, ma di quello buono, recatevi a Melfi e non rinunciate a gustare uno dei migliori (io dico il migliore) vini d’Italia.

L’aglianico pare essere stato introdotto in Italia dai Greci nel VII secolo a.c. in quell’area che venne definita Magna Grecia, e i romani lo impiantarono stabilmente in Campania.

L’antica bontà di questo vino viene citata anche da Orazio nei suoi canti.

Una leggenda vuole che dopo la battaglia di Canne nel 216 a.c. Annibale attraversando in ripiegamento il territorio dell’attuale Basilicata, abbia sostato abbastanza per apprezzare il buon vino aglianico.

«Eccola finalmente la sua vendetta.
Graziantonio Dell’Arco avrebbe colpito Yarno Cantini dei conti del Canto degli Angeli in quello
che di più caro aveva al mondo. Il suo vino
»

di Gaetano Cappelli.

Comments are closed.