Kindle Fire unlocked

Il Kindle Fire non viene venduto in Italia (anche se Jeff Bezos ha risposto, a chi gli chiedeva il perché, “stay tuned”) e quindi bisogna acquistarlo direttamente dalla Amazon US attraverso un piccolo  stratagemma che trovate  in rete che è, più o meno quello che ho fatto io.
Il suo prezzo ufficiale è di $ 199,00 (circa € 152,00) a cui bisogna aggiungere una cinquantina d’euri  per   le spese di spedizione, IVA e tasse doganali.
Ne parlo qui per il semplice motivo che ho dovuto faticare un po’ per sbloccarlo, a causa di una miriade di soluzioni e mini-guide che spesso deviano dal percorso fondamentale.
Blocco
A bordo del Kindle Fire c’è l’Android OS 2.3 Gingerbread  e il firmware 6.3. con la personalizzazione di Amazon che permette l’accesso al proprio market ma lo impedisce verso Google (sia Google Play che il vecchio market Android).  Quindi il KF è un apparato “bloccato” per via della mancanza di permessi (root) amministrativi.

Sblocco
Unlock Root è appunto il “riappropriarsi” dei permessi amministrativi (accedere come amministratore al sistema operativo e operare sui file di sistema) e non una “evasione” dal sistema (come il “jailbreak” che si fa su iPod, iPhone e iPad).
Come dicevo, di procedure di “sblocco” ne troverete in gran quantità ma è bene che teniate conto del sistema operativo del vostro PC prima di prendere una decisione.
E’ inutile dirvi che Linux sarebbe preferibile ma io, con il mio Windows 7, ho seguito i consigli di Patrick Miller che di seguito sintetizzo.

Percorso
Innanzitutto procurarsi un cavo micro USB per connettere il KF al PC perché nella confezione non è compreso e poi loggarsi al PC come Administrator.
Autorizzare, sul KF, l’installazione di applicazioni (Menu  > Device > Allow Installation of Applications > On), poi scaricare e installare in ordine: il Java Development Kit (nel mio caso la versione Windows x86) e l’ app installer (installer_r15-windows.exe) di Android SDK.
Una volta terminata l’installazione SDK partirà automaticamente e elencherà una lista di pacchetti software da scaricare. Installare tutti i pacchetti prechecked (quelli già spuntati) e il driver USB di Google.
Andare nella cartella “android” in C:\users\administrator e aprire (con il blocco note) il file adb_usb.ini, aggiungere una nuova riga “android” e nella parte inferiore il tipo 0×1949 (salvare e chiudere).
Andare in  C: \Program Files\Android\android-sdk\extra\google\usb_driver\ e aprire (con il blocco note) il file android_winusb.inf   e incollare subito sotto [Google.NTx86] e [GoogleNTamd64] le seguenti righe:
;Kindle Fire
%SingleAdbInterface% = USB_Install, USB\VID_1949&PID_0006
%CompositeAdbInterface% = USB_Install, USB\VID_1949&PID_0006&MI_01 (salvare e chiudere).
Collegare il KF al PC, aprire Android SDK e assicurarsi che il KF viene riconosciuto.
Lanciare il prompt dei comandi (Start, Esegui, cmd), andare nella directory di Android SDK (CD C:\Program Files\Android\android-sdk\platform-tools\) e scrivere
adb kill-server (Invio)
adb devices (Invio)
compariranno i dispositivi collegati e una stringa di numeri seguiti dalla scritta device,  adesso il Kindle Fire è collegato.

Kindle Fire Utility
Altra soluzione, più veloce ed immediata, è  Kindle Fire Utility e qui c’è una guida semplice e illustrata.